Qualche giorno fa sono stato a prendere alcune coperte che le volontarie di zona avevano finito di assemblare, questo ve lo avevo già raccontato.
Quello che non vi avevo detto è che Luciana, una delle nostre volontarie, aveva preparato anche 19 paia di guanti. Al ventesimo paio stava lavorando nel momento in cui sono arrivato, l’ho visto sul tavolo, e quello me lo darà la prossima volta.
Sono guanti che Luciana ha pensato appositamente per i senza dimora, realizzati con lana spessa e senza dita, per evitare problemi con le misure, così che possano essere indossati da uomini e da donne, ma anche da ragazzini più piccoli. Ma soprattutto: tenere le dita finali scoperte è importante perché permette alle persone di indossare i guanti anche durante il giorno, pensate a quello che devono trascinarsi dietro, e l’utilizzo libero della parte finale delle dita – soprattutto in mani spesso gonfie e affaticate – diventa indispensabile. In altre parole: per scaldare tutta la mano anche durante il giorno, spesso, è meglio permettere alla parte finale delle dita di rimanere fuori.
“Coperte per senza dimora” è solo uno dei progetti che

Sheep Italia

porta avanti, grazie alle centinaia di persone che collaborano ai progetti in modo attivo, o semplicemente condividono i post e ne parlano con gli amici, oppure sostengono le attività con un contributo economico.

UN PO’ DI STORIA: SHEEP è nata un anno e mezzo fa, e per dare le prime gambe all’associazione versai io un contributo a fondo perduto di 5.000 euro, scommettendo che nell’arco di sei mesi l’associazione sarebbe diventata autonoma, almeno per sostenere i primi corsi gratuiti rivolti a persone con fragilità. Vincemmo quella scommessa, e da allora abbiamo triplicato i corsi e i progetti, e oggi SHEEP – grazie alle donazioni regolari e a quelle singole – è in grado di sostenere quattro corsi in quattro differenti realtà (salute mentale, donne rifugiate e anziani), e realizzare progetti specifici come le spese solidali e le coperte per senza dimora. Ora vorremmo inaugurare un quinto corso gratuito, rivolto alle persone con fragilità, nelle prossime settimane.
IMPORTANTE: Per farlo abbiamo lanciato la “raccolta di Natale” per raccogliere, entro metà gennaio, 25 nuove donazioni regolari da 9 euro al mese. Oggi siamo arrivati a quattordici nuove sottoscrizioni, manca pochissimo e ce la possiamo fare. Noi ci crediamo.
Trovate tutti i modi per donare qui: www.sheepitalia.it .
Vi ringrazio, a presto.
Saverio Tommasi
presidente di SHEEP Italia