Coperte per senza dimora

Gruppi di insegnamento

Borse lavoro

Sheep Italia: il primo ritrovo nazionale

Sheep Italia: il primo ritrovo nazionale

Sheep Italia: il primo ritrovo nazionale

Sheep Italia 2022:
Primo ritrovo nazionale a Firenze.

Sabato 26 marzo è stata un’intera giornata dedicata al futuro dei progetti Sheep, con tavoli di lavoro suddivisi per attività la mattina e il pomeriggio, proseguita poi la restituzione collettiva dei lavori e successivamente con l’assemblea plenaria.
È stata l’occasione per discutere nuove idee e mettere sul tavolo proposte fresche, per risultare sempre più efficaci rispetto ai diritti umani. La nostra idea in fondo è semplice: vogliamo cambiare in meglio il mondo.
Il giorno successivo al ritrovo nazionale era convocata anche l’assemblea dei soci. Partiamo proprio da qui: l’assemblea delle socie e dei soci, non obbligatoria per legge in quel momento, era stata richiesta direttamente dal presidente per allargare il Consiglio Direttivo composto fino a quel momento da sole tre persone.
Oggi siamo felici di dirvi che il Consiglio Direttivo si è allargato a 12 persone, e sono i numeri delle grandi associazioni.
“Sono convinto” queste le parole di Saverio Tommasi “che si lavori meglio in tanti, dandoci compiti e obiettivi precisi. ‘Pochi al comando’ è solo per chi ha paura di migliorare. Allargare il Consiglio Direttivo per me non significa ‘lasciare qualcosa’ ma riuscire – proprio per il lavoro insieme di tante e di tanti – moltiplicare le cose fatte fino a questo momento e farle sempre meglio, con decisioni più ampie e condivise. Ci aspetta un lavoro lungo, ma sono convinto sarà anche pieno di felicità”.

Ora facciamo un passo indietro al 26 marzo. Cosa è accaduto in quel giorno e fino a oggi?
Dai tavoli di lavoro sono nati i gruppi di lavoro, che permetteranno a ogni attività di essere svolta nel modo migliore.
🍎 gruppo “Coperte per persone senza dimora”
🍎 gruppo “Comunicazione interna ed esterna”
🍎 gruppo “Fundraising”
🍎 gruppo “Borse Lavoro”
La realtà, per una volta, è migliore della fantasia: Sheep Italia sta diventando grande. Step by step stiamo cambiando in meglio il futuro di tante persone, lavorando sui diritti umani intesi nel loro significato più grande.
A giugno del 2019 fu depositato per la prima volta il nostro Statuto, e da allora tutto si è moltiplicato. Una cosa sola non è mai cambiata: l’entusiasmo. Perché la rivoluzione, o sarà gioiosa o non sarà la nostra.

Per qualsiasi domanda o curiosità, o per diventare volontari* attivi*, scrivici: progetti@sheepitalia.it.

Foto di Laura Hyeraci.

foto gruppi di insegnamento
foto gruppi di insegnamento
foto gruppi di insegnamento

Sheep Italia 2022:
Primo ritrovo nazionale a Firenze.

Sabato 26 marzo è stata un’intera giornata dedicata al futuro dei progetti Sheep, con tavoli di lavoro suddivisi per attività la mattina e il pomeriggio, proseguita poi la restituzione collettiva dei lavori e successivamente con l’assemblea plenaria.
È stata l’occasione per discutere nuove idee e mettere sul tavolo proposte fresche, per risultare sempre più efficaci rispetto ai diritti umani. La nostra idea in fondo è semplice: vogliamo cambiare in meglio il mondo.
Il giorno successivo al ritrovo nazionale era convocata anche l’assemblea dei soci. Partiamo proprio da qui: l’assemblea delle socie e dei soci, non obbligatoria per legge in quel momento, era stata richiesta direttamente dal presidente per allargare il Consiglio Direttivo composto fino a quel momento da sole tre persone.
Oggi siamo felici di dirvi che il Consiglio Direttivo si è allargato a 12 persone, e sono i numeri delle grandi associazioni.
“Sono convinto” queste le parole di Saverio Tommasi “che si lavori meglio in tanti, dandoci compiti e obiettivi precisi. ‘Pochi al comando’ è solo per chi ha paura di migliorare. Allargare il Consiglio Direttivo per me non significa ‘lasciare qualcosa’ ma riuscire – proprio per il lavoro insieme di tante e di tanti – moltiplicare le cose fatte fino a questo momento e farle sempre meglio, con decisioni più ampie e condivise. Ci aspetta un lavoro lungo, ma sono convinto sarà anche pieno di felicità”.

Ora facciamo un passo indietro al 26 marzo. Cosa è accaduto in quel giorno e fino a oggi?
Dai tavoli di lavoro sono nati i gruppi di lavoro, che permetteranno a ogni attività di essere svolta nel modo migliore.
🍎 gruppo “Coperte per persone senza dimora”
🍎 gruppo “Comunicazione interna ed esterna”
🍎 gruppo “Fundraising”
🍎 gruppo “Borse Lavoro”
La realtà, per una volta, è migliore della fantasia: Sheep Italia sta diventando grande. Step by step stiamo cambiando in meglio il futuro di tante persone, lavorando sui diritti umani intesi nel loro significato più grande.
A giugno del 2019 fu depositato per la prima volta il nostro Statuto, e da allora tutto si è moltiplicato. Una cosa sola non è mai cambiata: l’entusiasmo. Perché la rivoluzione, o sarà gioiosa o non sarà la nostra.

Per qualsiasi domanda o curiosità, o per diventare volontari* attivi*, scrivici: progetti@sheepitalia.it.

Foto di Laura Hyeraci.

foto gruppi di insegnamento
foto gruppi di insegnamento
foto gruppi di insegnamento