Sheep Italia

INSEGNIAMO UN MESTIERE
E SAPPIAMO ASCOLTARE

Sheep Italia

INSEGNIAMO UN MESTIERE
E SAPPIAMO ASCOLTARE

Sheep Italia

INSEGNIAMO UN MESTIERE
E SAPPIAMO ASCOLTARE

Sheep Italia

INSEGNIAMO UN MESTIERE
E SAPPIAMO ASCOLTARE

Sheep Italia

INSEGNIAMO UN MESTIERE
E SAPPIAMO ASCOLTARE

Sheep Italia

INSEGNIAMO UN MESTIERE
E SAPPIAMO ASCOLTARE

Sostienici con una donazione regolare

sostienici con una donazione singola

I nostri numeri

Gomitoli usati

Persone incontrate

CHIAMATA INTERNAZIONALE AI FERRI...da calza 🙂

(FINO AL 14 NOVEMBRE 2020)

SHEEP ha deciso di realizzare delle coperte da donare alle persone che quest’inverno saranno costrette a vivere e a dormire all’aperto. OGNI PERSONA PUO’ FARLO OVUNQUE ABITI, a casa propria, sola o in compagnia, e poi spedirci i singoli quadratini che noi poi uniremo a formare delle coperte, oppure può spedirci direttamente dei quadratini già uniti. Noi di SHEEP distribuiremo poi queste coperte a chi vive per strada e vi racconteremo tutto con foto e video. Non sarà questa una soluzione definitiva, non salveremo così il mondo, però daremo un po’ di calore – speriamo aggiuntivo – a chi nella vita ne ha ricevuto sempre troppo poco.

CHIAMATA INTERNAZIONALE AI FERRI...da calza 🙂

(FINO AL 14 NOVEMBRE 2020)

SHEEP ha deciso di realizzare delle coperte da donare alle persone che quest’inverno saranno costrette a vivere e a dormire all’aperto. OGNI PERSONA PUO’ FARLO OVUNQUE ABITI, a casa propria, sola o in compagnia, e poi spedirci i singoli quadratini che noi poi uniremo a formare delle coperte, oppure può spedirci direttamente dei quadratini già uniti. Noi di SHEEP distribuiremo poi queste coperte a chi vive per strada e vi racconteremo tutto con foto e video. Non sarà questa una soluzione definitiva, non salveremo così il mondo, però daremo un po’ di calore – speriamo aggiuntivo – a chi nella vita ne ha ricevuto sempre troppo poco.

I nostri numeri

Gomitoli usati

persone incontrate

Chi siamo

Sono Saverio Tommasi, per mestiere e per passione racconto storie. Lo faccio come giornalista e come scrittore, realizzando reportage video e scrivendo libri. È il mio lavoro, con cui riesco a vivere nel senso più ampio del termine, provando anche a incidere nella realtà. Però non mi bastava. E così dopo un’idea che è stata in gestazione per quattro anni, a giugno 2019, insieme ad alcuni meravigliosi compagni di viaggio, ho deciso di fondare Sheep.
Sheep è un’associazione senza fine di lucro, e sia chiaro: da questa associazione io non guadagnerò mai un centesimo, né ora né in futuro. Ho deciso però di metterci la faccia, ora e sempre, e fare una donazione di cinquemila euro per partire. Perché credo nei sogni.

Chi siamo

Sono Saverio Tommasi, per mestiere e per passione racconto storie. Lo faccio come giornalista e come scrittore, realizzando reportage video e scrivendo libri. È il mio lavoro, con cui riesco a vivere nel senso più ampio del termine, provando anche a incidere nella realtà. Però non mi bastava. E così dopo un’idea che è stata in gestazione per quattro anni, a giugno 2019, insieme ad alcuni meravigliosi compagni di viaggio, ho deciso di fondare Sheep.
Sheep è un’associazione senza fine di lucro, e sia chiaro: da questa associazione io non guadagnerò mai un centesimo, né ora né in futuro. Ho deciso però di metterci la faccia, ora e sempre, e fare una donazione di cinquemila euro per partire. Perché credo nei sogni.

Cosa facciamo

MESTIERE

Insegniamo un lavoro pieno di sentimenti. Cioè insegniamo a realizzare maglioni, cappelli e sciarpe con i “ferri da calza della nonna”.
Una competenza che resterà alle persone per tutta la vita, come andare in bicicletta, ma in questo caso basteranno due ferri da calza e un gomitolo di lana per scegliere come vestirsi, o per realizzare maglioni che poi potranno essere venduti.

percorso

Non sarà solo un mestiere, quello che insegneremo. Sarà soprattutto il modo per riprendere in mano la propria vita in una situazione in cui si è incrinata.
Per questo il percorso di insegnamento andrà in ogni momento a braccetto con il racconto e la condivisione della propria storia, alla ricerca dei propri punti di forza. Camminando per l’emancipazione e la felicità, con due ferri da calza in mano, tanta lana colorata sotto il braccio e parole da condividere.

libertÀ

Insegneremo a lavorare la lana e vivremo di piccoli progressi: il dritto, il rovescio, una sciarpa, poi un maglione colorato. Impareremo qualcosa ogni volta, insieme.
Abbiamo messo a punto un percorso che utilizzerà anche il disegno, la fotografia e il racconto orale, come di fronte a un fuoco, narrandosi delle storie. L’obiettivo del percorso, perché di questo si tratterà, di un cammino insieme senza fretta, sarà quello di conquistare uno spazietto di libertà.

fragilità

Noi vogliamo bene alle fragilità più che alle perfezioni, per questo il nostro percorso partirà da situazioni con bisogni speciali. A titolo di esempio: ospedali, disagio economico, situazioni di clandestinità, situazioni di malattia, anzianità, centri diurni, situazioni di senza dimora, centri di salute mentale e case famiglia.

donazioni

Tutte le attività di Sheep esistono grazie alle vostre donazioni private volontarie. Vi chiediamo di darci fiducia e seguirci costantemente, vi sarà facile perché il racconto pubblico di tutte le nostre attività fa parte della nostra stessa attività.
E’ utile qualsiasi donazione, qualsiasi importo che vorrete donare all’associazione sarà indispensabile a moltiplicare gli incontri e la presenza. Vi chiediamo di considerate la possibilità di una donazione ricorrente mensile, perché è il modo migliore per sostenere le attività e aiutarci a programmarle.

lana

Lana è una parola chiave del nostro agire. Lana morbida. Colorata. Riciclata. Indossata. Scelta. Viva. Resistente agli strappi, e se si strappa possiamo rammendarla, come dicevano le nonne, come la vita possiamo ricucirla grazie ad altri fili e ad altri intrecci.
Lana dai colori scelti. Lana mai sola.

Come si forma un gruppo Sheep?

a) Prima fase: SHEEP individua nei vari territori associazioni e/o gruppi con cui – per caratteristiche e prospettive –  le piacerebbe entrare in contatto.

b) Seconda fase: SHEEP contatta le realtà individuate e ci conosciamo sul campo.

c) Terza fase: se è sbocciata la “simpatia umana e professionale” SHEEP propone di realizzare dei corsi di maglia all’interno delle strutture, impegnandosi a farlo a titolo completamente gratuito. SHEEP vive infatti di donazioni private che le consentono di operare in forma libera.

Collaborazioni / Gruppi attivi 

PRATO

È attivo da novembre 2019 il primo gruppo in collaborazione con la Cooperativa sociale Humanitas che coinvolge donne con disturbi della salute mentale, inserite in percorsi volti all’autonomia personale ed economica. Le cinque partecipanti regolari sono partite da diversi livelli di competenza e sono affiancate lungo il percorso da sei insegnanti volontarie SHEEP che si alternano per garantire una presenza costante, e da un’educatrice SHEEP sempre presente.

SCANDICCI

E’ attivo da fine novembre 2019 il gruppo costituito in collaborazione con l’associazione Ebenezer che si occupa di accoglienza e sostegno di persone straniere che poi ha preso contatti, a sua volta, con un centro di prima accoglienza di Lastra a Signa, gestito dalla Cooperativa Albatros. Partecipano al gruppo, che si riunisce a cadenza settimanale presso la sede di Ebenezer, cinque ragazze provenienti da Nigeria e Costa d’Avorio e una donna proveniente dalla Romania. Ad oggi alternano la propria presenza nel gruppo quattro insegnanti volontarie SHEEP e un’educatrice SHEEP sempre presente.

FIRENZE

Il giorno 5 marzo 2020 avremmo dovuto inaugurare il terzo progetto (rimandato a causa delle disposizioni contro il coronvirus) in collaborazione con l’associazione territoriale Le Curandaie. Di questo gruppo faranno parte sei-otto persone a rischio di marginalità sociale e con disagio economico; il gruppo vedrà la presenza di una volontaria dell’associazione, di cinque insegnanti volontarie SHEEP e un’educatrice SHEEP sempre presente.

Come si forma un gruppo Sheep?

a) Prima fase: SHEEP individua nei vari territori associazioni e/o gruppi con cui – per caratteristiche e prospettive –  le piacerebbe entrare in contatto.

b) Seconda fase: SHEEP contatta le realtà individuate e ci conosciamo sul campo.

c) Terza fase: se è sbocciata la “simpatia umana e professionale” SHEEP propone di realizzare dei corsi di maglia all’interno delle strutture, impegnandosi a farlo a titolo completamente gratuito. SHEEP vive infatti di donazioni private che le consentono di operare in forma libera.

Collaborazioni / Gruppi attivi 

PRATO

È attivo da novembre 2019 il primo gruppo in collaborazione con la Cooperativa sociale Humanitas che coinvolge donne con disturbi della salute mentale, inserite in percorsi volti all’autonomia personale ed economica. Le cinque partecipanti regolari sono partite da diversi livelli di competenza e sono affiancate lungo il percorso da sei insegnanti volontarie SHEEP che si alternano per garantire una presenza costante, e da un’educatrice SHEEP sempre presente.

SCANDICCI

E’ attivo da fine novembre 2019 il gruppo costituito in collaborazione con l’associazione Ebenezer che si occupa di accoglienza e sostegno di persone straniere che poi ha preso contatti, a sua volta, con un centro di prima accoglienza di Lastra a Signa, gestito dalla Cooperativa Albatros. Partecipano al gruppo, che si riunisce a cadenza settimanale presso la sede di Ebenezer, cinque ragazze provenienti da Nigeria e Costa d’Avorio e una donna proveniente dalla Romania. Ad oggi alternano la propria presenza nel gruppo quattro insegnanti volontarie SHEEP e un’educatrice SHEEP sempre presente.

FIRENZE

Il giorno 5 marzo 2020 avremmo dovuto inaugurare il terzo progetto (rimandato a causa delle disposizioni contro il coronvirus) in collaborazione con l’associazione territoriale Le Curandaie. Di questo gruppo faranno parte sei-otto persone a rischio di marginalità sociale e con disagio economico; il gruppo vedrà la presenza di una volontaria dell’associazione, di cinque insegnanti volontarie SHEEP e un’educatrice SHEEP sempre presente.

è IL TUO SOSTEGNO
CHE PERMETTE A QUALCUNO
DI ESSERE FELICE

DONA ORA!