Uno dei risultati che il progetto “Coperte per senza dimora” ha già ottenuto è quello di far lavorare insieme diverse generazioni, giovani e anziani, senza distinzioni anagrafiche, anzi collaborando e sorridendosi a vicenda, imparando l’uno dall’altra.
In un tempo cupo, dove le differenze derivanti dall’età vengono acuite, qui si lavora insieme per dare calore a chi ha qualche difficoltà. Non è semplicemente meraviglioso? 🙂
In foto, una fra le tantissime, tre generazioni al lavoro per il progetto SHEEP: madre, nonna e nipote.
Saverio Tommasi
presidente di SHEEP Italia
————–
Se puoi sostieni i corsi SHEEP per persone con fragilità con una donazione mensile (o una singola): https://www.sheepitalia.it/donazioni/