Ieri, per la prima volta, abbiamo presentato SHEEP nel capoluogo toscano. 40 persone presenti, 25 tessere 2020 fatte. E soprattutto tanti racconti.
Fra i presenti alla serata i rappresentanti di altre associazioni, alcune persone che hanno dato la disponibilità a diventare volontari/e, altri ancora “ad esserci comunque in qualche forma e in qualche modo”.
E poi amici, parenti, volontarie della lana.
Un inchino a quella meraviglia di luogo che è l’Istituto de’ Bardi di Firenze e a Chiara Basile che ci hanno ospitato.

La prossima settimana continueremo le attività nei gruppi, con due gruppi attualmente attivi. In altre parole: le attività di SHEEP, l’insegnamento del mestiere della lana e la cura dei sentimenti e delle storie, sono iniziate.

Viva la vita!

Quelle/i di SHEEP.