Domani mattina caricherò l’auto con trenta borse SHEEP, ognuna conterrà 104 quadrati di lana necessari per formare una coperta grande e una coperta piccola, e le porterò a casa di 30 volontarie sparse tra Firenze, Empoli, Pistoia, Prato e Montespertoli.
Saranno sei ore di auto, su e giù, e probabilmente non mi basteranno perché diciamo che il corriere non è esattamente il lavoro in cui sono più esperto.
Sabato scorso, durante la consegna di altrettante 30 sacche, ad altrettante altre volontarie, ad esempio ho fatto parcheggi così brutti che sono ancora imbarazzato e chiedo scusa.
Tutta SHEEP è un enorme gioco di squadra. “Gioco” nel senso più alto del termine, come lo intendono i bambini, cioè la cosa più importante del mondo.
In particolare il progetto delle coperte “per senza dimora e svantaggiati economici” ha coinvolto (solo per ora) 60 volontarie nel territorio e oltre 3.000 persone da tutta Italia e altri otto Paesi del mondo, che ci hanno inviato oltre 1.000 pacchi.
Non abbiamo ancora finito di aprirli, non sappiamo ancora quante coperte salteranno fuori, ma ci stiamo lavorando nella misura massima possibile.
Purtroppo in tempo di zona rossa/arancione, e assembramenti vietati, non è possibile lavorare meglio di così, ad esempio aprendo i pacchi ritrovandoci in dieci o venti persone insieme.
Dunque è Sara, l’educatrice, che ha accettato un lavoro non suo e si sta smazzando la stragrande maggioranza del lavoro di smistamento e coordinazione, e dovremmo tutti essergliene grati, insieme al lavoro strepitoso di tutte le nostre volontarie(i) SHEEP.
C’è chi muore di freddo, là fuori. E noi potremo aiutare più di qualcuno. Non è meraviglioso? ❤
E ci sarà anche chi – in una casa di periferia, un alloggio popolare o un campo rom – si troverà quest’inverno una coperta da tenere sulle gambe, mentre guarda la tv oppure legge un libro. Una coperta fatta con amore, da 72 quadratini, molte mani, molta lana, infinite storie.
Non è semplicemente fantastico tutto questo?
Saverio Tommasi
presidente di Sheep Italia
———-
Se puoi sostieni i corsi SHEEP per persone con fragilità con una donazione mensile (o una singola): https://www.sheepitalia.it/donazioni/ .