Coperte per senza dimora

Sleep Pod per senza dimora

Gruppi di insegnamento

Progetto Borse lavoro

torna alla pagina delle donazioni

Perché sostenere Sheep Italia

Lisa

Sostengo il vostro lavoro perché condividere mi fa sentire ricca, bella e sana; è uno status symbol più potente di una Lamborghini, è più inebriante del vino e più figo dell’addominale scolpito!
Provare per credere 😉

Francesca

Sono consapevole di essere nata nella parte giusta del mondo, quella dove casa, lavoro, sanità non sono un lusso ma una condizione di vita normale. Spesso abbiamo genitori alle spalle che ci aiutano in caso di intoppi, e consideriamo tutto come dovuto. Purtroppo non è così per tutti, basta guardarsi intorno, e anche nel nostro bel mondo ci sono persone che inciampano, che non hanno nessuno a sostenerli. Persone costrette ad abbandonare case e paesi per la guerra o per la povertà. Mi sembra giusto dare una mano a chi non ha la mia fortuna. L’oceano è formato da gocce, e ogni aiuto è indispensabile, anche quando ci sembra di faticare senza vedere grandi risultati. Sheep è una bellissima realtà, una bella famiglia dove ho conosciuto persone nuove e dove tutti sono ben accetti, dove le cose si fanno grazie al contributo di tutti.”

Patrizia

Sostengo Sheep Italia perché conoscendo direttamente le persone che ci lavorano so che la mia donazione serve davvero a costruire progetti per aiutare chi ne ha bisogno.
Un intreccio alla volta cambieremo il mondo.

Alessandro

Le storie sono fatte di trama e intreccio, proprio come le coperte. Le storie degli ultimi, però, non le racconta nessuno, Sheep Italia lo fa intrecciando storie, coperte con un gesto caldo e umano. Per me sostenere Sheep Italia è provare a riallacciare un filo, infiocchettare un piccolo nodo, far sì che le trame e gli intrecci della vita non restino scoperti, ma siano ben noti, ben raccontati, bel accuditi e al caldo del gesto più umano di tutti: il prendersi cura degli altri.

Loredana

Sin da piccola mi sono schierata dalla parte dei più piccoli e poveri. Conoscendo Saverio mi ha colpito per la sua umanità, schiettezza e simpatia.
Non appena è nata questa iniziativa…ho deciso di far parte anche io di questo meraviglioso progetto ricco di amore e colori.

Claudia

Sostengo Sheep con donazioni regolari mensili, perché si materializzano nel dare la possibilità di programmare le meravigliose attività che l’ associazione organizza per ” intrecciare ” storie e persone. Tanti piccoli fili intrecciati contribuiscono a creare coperte calde, rassicuranti , colorate, che riscaldano chi le riceve non solo per riparare dal freddo, ma anche e soprattutto per scaldare nel cuore.

Un po’ come fanno gli Abbracci.💚

Saverio ha un’ anima gentile ed attenta come lo sono le persone che collaborano con lui e sono onorata di pensare che anche solo una persona possa sentirsi più serena ed accolta anche grazie al mio piccolo contributo.

Barbara

L’iniziativa molto pratica di Sheep Italia è semplicemente stato il prosieguo naturale del mio prendermi cura degli altri. Lavoro in ospedale e tanti pazienti arrivano in condizioni di disagio oltre che di malattia. Tutto qui. In reparto a volte porto pigiami e camicie da notte, Sheep allunga le mie mani oltre…

Antonella

Sostengo il progetto perché credo nella forza degli aiuti concreti, che passano anche da una coperta di lana… inoltre in casa mia la tradizione della lavorazione ai ferri e all’uncinetto è storica. Quando pochi anni fa la mia mamma si è ammalata di demenza ho continuato ad insistere ogni giorno, perché tenesse vivo almeno quel poco saper fare : colorare, scrivere, e lavorare a maglia. Le ho raccontato del progetto e lei tutta felice ogni giorno fa una fila di catenelle… non arriveremo mai a completare un quadretto per la coperta, ma intanto il suo cervello non si spenge…
Grazie per quello che fate ❤️

Tiziana

Sheep Italia è un’associazione che aggiunge valore. Io, come piccola goccia, contribuisco al mare della solidarietà.

Marco

Aiutate in modo concreto quelli che sono veramente gli ultimi, che non hanno davvero niente, che sono costretti a vivere per strada e io non riesco a immaginare niente di peggio che dover affrontare le giornate sapendo che quando farà buio non ci sarà nessuna casa ad aspettare. Quindi il mio enorme grazie va a Voi che vi impegnate così tanto. Il mio è solo un piccolo gesto di solidarietà, una piccola goccia nell’enorme mare delle difficoltà in cui vi muovete.

Laura e Silvano

Desidero contribuire al progetto perché credo nel cambiamento, e perché credo anche che le piccole scelte siano il vero cambiamento, quelle condivise, quelle che sono alla portata di tutti. Inoltre questo progetto per me é molto affascinante perché recupera il sapere delle nonne, delle donne, conferendogli una forza speciale.

Lorenzo

Questo sono io nell’angolino dove passo gran parte delle mie giornate, lavorando al computer.
Nonostante vivere così possa sembrare noioso, mi rendo conto di quanto sia ineguale avere l’enorme privilegio di non doversi preoccupare di quanto freddo faccia fuori e di dove (e se) passerò la notte, e di quanto poco questo privilegio dipenda unicamente da noi stessi e dalle nostre capacità.
Anche se è ben poca cosa, ho deciso di dare indietro un po’ (sarà sempre troppo poco) di quello che ho, che mi basta e mi avanza per vivere più che decentemente, per dare una mano a chi, come te, si impegna in prima persona per aiutare coloro che, semplicemente, non ha più o non ha mai avuto il privilegio che ho io.

vai alla pagina delle donazioni regolari

torna alla pagina delle donazioni

Perché sostenere Sheep Italia

Lisa

Sostengo il vostro lavoro perché condividere mi fa sentire ricca, bella e sana; è uno status symbol più potente di una Lamborghini, è più inebriante del vino e più figo dell’addominale scolpito!
Provare per credere 😉

Francesca

Sono consapevole di essere nata nella parte giusta del mondo, quella dove casa, lavoro, sanità non sono un lusso ma una condizione di vita normale. Spesso abbiamo genitori alle spalle che ci aiutano in caso di intoppi, e consideriamo tutto come dovuto. Purtroppo non è così per tutti, basta guardarsi intorno, e anche nel nostro bel mondo ci sono persone che inciampano, che non hanno nessuno a sostenerli. Persone costrette ad abbandonare case e paesi per la guerra o per la povertà. Mi sembra giusto dare una mano a chi non ha la mia fortuna. L’oceano è formato da gocce, e ogni aiuto è indispensabile, anche quando ci sembra di faticare senza vedere grandi risultati. Sheep è una bellissima realtà, una bella famiglia dove ho conosciuto persone nuove e dove tutti sono ben accetti, dove le cose si fanno grazie al contributo di tutti.”

Patrizia

Sostengo Sheep Italia perché conoscendo direttamente le persone che ci lavorano so che la mia donazione serve davvero a costruire progetti per aiutare chi ne ha bisogno.
Un intreccio alla volta cambieremo il mondo.

Alessandro

Le storie sono fatte di trama e intreccio, proprio come le coperte. Le storie degli ultimi, però, non le racconta nessuno, Sheep Italia lo fa intrecciando storie, coperte con un gesto caldo e umano. Per me sostenere Sheep Italia è provare a riallacciare un filo, infiocchettare un piccolo nodo, far sì che le trame e gli intrecci della vita non restino scoperti, ma siano ben noti, ben raccontati, bel accuditi e al caldo del gesto più umano di tutti: il prendersi cura degli altri.

Loredana

Sin da piccola mi sono schierata dalla parte dei più piccoli e poveri. Conoscendo Saverio mi ha colpito per la sua umanità, schiettezza e simpatia.
Non appena è nata questa iniziativa…ho deciso di far parte anche io di questo meraviglioso progetto ricco di amore e colori.

Claudia

Sostengo Sheep con donazioni regolari mensili, perché si materializzano nel dare la possibilità di programmare le meravigliose attività che l’ associazione organizza per ” intrecciare ” storie e persone. Tanti piccoli fili intrecciati contribuiscono a creare coperte calde, rassicuranti , colorate, che riscaldano chi le riceve non solo per riparare dal freddo, ma anche e soprattutto per scaldare nel cuore.

Un po’ come fanno gli Abbracci.💚

Saverio ha un’ anima gentile ed attenta come lo sono le persone che collaborano con lui e sono onorata di pensare che anche solo una persona possa sentirsi più serena ed accolta anche grazie al mio piccolo contributo.

Barbara

L’iniziativa molto pratica di Sheep Italia è semplicemente stato il prosieguo naturale del mio prendermi cura degli altri. Lavoro in ospedale e tanti pazienti arrivano in condizioni di disagio oltre che di malattia. Tutto qui. In reparto a volte porto pigiami e camicie da notte, Sheep allunga le mie mani oltre…

Antonella

Sostengo il progetto perché credo nella forza degli aiuti concreti, che passano anche da una coperta di lana… inoltre in casa mia la tradizione della lavorazione ai ferri e all’uncinetto è storica. Quando pochi anni fa la mia mamma si è ammalata di demenza ho continuato ad insistere ogni giorno, perché tenesse vivo almeno quel poco saper fare : colorare, scrivere, e lavorare a maglia. Le ho raccontato del progetto e lei tutta felice ogni giorno fa una fila di catenelle… non arriveremo mai a completare un quadretto per la coperta, ma intanto il suo cervello non si spenge…
Grazie per quello che fate ❤️

Tiziana

Sheep Italia è un’associazione che aggiunge valore. Io, come piccola goccia, contribuisco al mare della solidarietà.

Marco

Aiutate in modo concreto quelli che sono veramente gli ultimi, che non hanno davvero niente, che sono costretti a vivere per strada e io non riesco a immaginare niente di peggio che dover affrontare le giornate sapendo che quando farà buio non ci sarà nessuna casa ad aspettare. Quindi il mio enorme grazie va a Voi che vi impegnate così tanto. Il mio è solo un piccolo gesto di solidarietà, una piccola goccia nell’enorme mare delle difficoltà in cui vi muovete.

Laura e Silvano

Desidero contribuire al progetto perché credo nel cambiamento, e perché credo anche che le piccole scelte siano il vero cambiamento, quelle condivise, quelle che sono alla portata di tutti. Inoltre questo progetto per me é molto affascinante perché recupera il sapere delle nonne, delle donne, conferendogli una forza speciale.

Lorenzo

Questo sono io nell’angolino dove passo gran parte delle mie giornate, lavorando al computer.
Nonostante vivere così possa sembrare noioso, mi rendo conto di quanto sia ineguale avere l’enorme privilegio di non doversi preoccupare di quanto freddo faccia fuori e di dove (e se) passerò la notte, e di quanto poco questo privilegio dipenda unicamente da noi stessi e dalle nostre capacità.
Anche se è ben poca cosa, ho deciso di dare indietro un po’ (sarà sempre troppo poco) di quello che ho, che mi basta e mi avanza per vivere più che decentemente, per dare una mano a chi, come te, si impegna in prima persona per aiutare coloro che, semplicemente, non ha più o non ha mai avuto il privilegio che ho io.

vai alla pagina delle donazioni regolari